Categories

Regions

Conosciuta con l’appellativo di porta del Gargano per la sua posizione geografica in relazione alle antiche vie di comunicazione terrestri e marittime, l’abitato sorge sull’omonimo golfo.

Alla Scoperta di Manfredonia

Manfredonia (Mambredònie in dialetto sipontino) è un comune italiano di 56 414 abitanti della provincia di Foggia, in Puglia. Situata nel parco nazionale del Gargano, oltre ad essere la città più popolosa dell’intera area, è sede arcivescovile dell’arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. La città deve il suo nome a Manfredi di Sicilia, figlio dell’imperatore Federico II, che la fondò nel XIII secolo.
Conosciuta con l’appellativo di porta del Gargano per la sua posizione geografica in relazione alle antiche vie di comunicazione terrestri e marittime, l’abitato sorge sull’omonimo golfo.
La città dal 2005 è stata riconosciuta come città d’arte dalla regione Puglia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su email

Goditi fantastici itinerari nei dintorni di Manfredonia con una grande squadra di guide esperte.

Guide per la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturale, archeologico, storico, culturale ed enogastronomico di Manfredonia.

eventi,notizie ed itinerari

Gargano Jeep

Gargano Safari Jeep

Escursione Jeep Safari Un avventurosa escursione adatta a tutti, grandi e bambini, percorrendo insieme i sentieri più belli del Gargano, Puglia. A bordo delle nostre jeep

Continua
Escursioni

Gargano Adventure Quad

Adventure Long Quad Un ‘escursione per tutti quelli che non si accontentano della durata di 6 ore (dalle 10:00 alle 16:00), che amano esplorare, conoscere posti nuovi

Continua
Escursioni

Gargano Easy quad

Un’escursione adatta a tutti della durata di circa 2 ore nella zona di Vieste attraverso un percorso molto panoramico lungo la costa del Gargano, tra i profumi della macchia mediterranea e scorci panoramici sul mare

Continua
Escursioni

Gargano Coast to Coast

La costa del Gargano,un gioiello unico! La costa del Gargano potremmo definirla unica. Perché? Spiegartelo sarà abbastanza semplice. Lungo tutta la costa nord e sud della

Continua

Scarica la guida di puglia promozione

Top Restaurant

Spazio Libero
Richiedi maggiori informazione
su come Pubblicizzare la tua attività
Promo
Spazio Libero
Richiedi maggiori informazione
su come Pubblicizzare la tua attività
Promo
Spazio Libero
Richiedi maggiori informazione
su come Pubblicizzare la tua attività
Promo

il territorio...

Immediatamente a sud del promontorio del Gargano, è il ventisettesimo comune italiano per estensione territoriale, nonché il sesto più esteso della Puglia. Il territorio è caratterizzato sia dalla bassa costa sabbiosa del golfo di Manfredonia, sia dalla natura montuosa della parte settentrionale, inclusa nel parco nazionale del Gargano. Fino agli anni ’30 del Novecento nel suo territorio ricadevano varie zone umide interessate poi da bonifiche; è ancora presente il lago Salso, entro cui è sorta un’oasi naturalistica; in tali aree era diffusamente praticata la caccia quantomeno fino agli anni ’60, ma attualmente il fenomeno è molto limitato grazie all’azione delle forze dell’ordine. A nord e a sud dell’oasi scorrono il torrente Candelaro e il fiume Cervaro; è soprattutto quest’ultimo ad alimentare il lago.

Il territorio di Manfredonia è stato, nella seconda metà del secolo scorso, protagonista di modifiche riguardanti i confini. Apparteneva al comune di Manfredonia, infatti, la lingua di costa situata immediatamente a nord della città. Oggi questo territorio appartiene amministrativamente al comune di Monte Sant’Angelo nonostante tutta la fascia costiera che si muove da Manfredonia a Macchia (frazione di Monte Sant’Angelo) sia situata a pochi km da Manfredonia e geograficamente si affacci sul golfo di Manfredonia. Le vicende che hanno portato alla cessione di quella parte di territorio sono ancora oggi controverse, appesantite anche dal placet che il comune di Monte Sant’Angelo diede sul finire degli anni ’60, per l’installazione, nel territorio ceduto e di notevole pregio naturalistico, di un petrolchimico dell’Eni, disattendendo il parere negativo dei consigli comunali di Manfredonia e Mattinata.

Il territorio comunale è attraversato da tre fiumi:

  • Candelaro. È lungo 70 km, nasce nell’alto Tavoliere.
  • Cervaro è un corso d’acqua a carattere prevalentemente torrentizio, con piene anche rovinose (piena del 2003: 682 m²/s), della lunghezza di circa 105 km. Le sue sorgenti si trovano nei monti della Daunia.
  • Carapelle Spesso classificato come torrente, nasce nei monti dell’Irpinia.

Classificazione sismica: tutto il territorio di Manfredonia è stato classificato dal Dipartimento di protezione civile nel 2015 “Zona 2”, in cui possono verificarsi forti terremoti. La sismicità del territorio è attestata da terremoti e maremoti avvenuti in passato. In particolare, la stessa città di Siponto, che sorgeva nella zona sud dell’attuale Manfredonia, fu colpita da maremoti e fenomeni bradisismici. Questo fece sì che nascesse la nuova città di Manfredonia, per volere del principe svevo, Manfredi, figlio di Federico II di Svevia.

Castelli E Siti Archeologici. ...Ma Non Solo

Tra storia e legenda...

È dalla antica città dauna di Siponto che Manfredonia, in linea diretta, discende, per volontà del principe svevo Manfredi, suo primo fondatore. Siponto infatti era, ed è (per quel che rimane ancora inesplorato) situata ormai appena a ridosso dell'attuale centro abitato. Alcune campagne di scavo hanno portato alla luce parte delle strutture medievali, visitabili in quello che è uno dei siti archeologici presenti nel territorio, ma le parti più antiche sono ancora da portare alla luce. Numerosi reperti, tra i quali i più significativi sono le stele daunie (reperti riferibili alla antica civiltà daunia che vanno dallo VIII - VI secolo a.C.) attestano che la piana a sud del Gargano e la costa del Golfo, erano abitate sin da epoca neolitica. L'area fu interessata da un importante insediamento daunio, che in seguito fu ellenizzato, diventando sede di uno dei porti più rilevanti a settentrione della Magna Grecia; come del resto lo fu per il Regio II in epoca romana. Al periodo greco si fa risalire il mito della fondazione ad opera dell'eroe omerico Diomede. Conquistata prima dai Sanniti e poi da Alessandro I nel 335 a.C., nel 189 a.C. divenne colonia romana, mantenendo viva la sua importanza strategica, militare, culturale e commerciale.[16] Fu una delle prime sedi vescovili della cristianità. Fu centro di primaria importanza tra il IV e il V secolo. Tra le strutture attualmente conosciute, che ne attestano il valore, c'è una basilica paleocristiana, recentemente oggetto di una ricostruzione artistica di pregio. A lungo contesa fra Longobardi e Bizantini, fu distrutta da questi ultimi nel VII secolo, durante il regno di Costante II. Ricostruita fu brevemente possedimento saraceno nel IX secolo e divenne sede di una delle 12 contee normanne.[17] Subì pesanti distruzioni per i terremoti del 1223 del 1255, in seguito al quale si ebbero probabilmente fenomeni di bradisismo che fecero cadere in rovina la città.

Nuove Attività Commerciali

Numeri ed indirizzi utili

Pronto Soccorso

Via Isonzo, 2, 71043 Manfredonia FG Telefono:tel:+39 0884 510250

Carabinieri

9 Viale Michelangelo Buonarroti, 71043 Manfredonia FG Telefono: +39 0884 541205

Comune

Piazza del Popolo, 71043 Manfredonia FG Tel: Centralino +39 0884 519200

Farmacie

da inserire link farmacie

Promozioni ed Offerte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su email
Condividi su skype
Condividi su telegram

Come Arrivarci...